Questo Forum fa uso di cookie
Questo forum fa uso di cookie per memorizzare le informazioni di accesso se siete registrati, e la vostra ultima visita se non lo siete. I cookie sono piccoli documenti di testo memorizzati sul vostro computer; i cookie impostati da questo forum possono essere utilizzati solo su questo sito web e non costituiscono un rischio per la sicurezza. I cookie su questo forum tracciano anche gli argomenti specifici che hai letto e quando li hai letti per l'ultima volta. Si prega di confermare se si accettano o rifiutano le impostazioni di questi cookie.

Un cookie verrà memorizzato nel vostro browser indipendentemente dalla scelta per evitare che vi venga posta di nuovo questa domanda. Potrai modificare le impostazioni dei cookie in qualsiasi momento utilizzando il link a piè di pagina.

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Roma
#21
Tuco pigliate questa. E' delle tue parti.

"Dogman" di Matteo Garrone (Gomorra). Presentato all'ultimo Cannes con un'ottima accoglienza, ha vinto il premio per la miglior interpretazione maschile con Marcello Fonte. Marcello ha un'attività di toeletta per cani in una borgata di Roma. Arrotonda spacciando piccole quantità di droga agli amici, tra cui Simone un balordo della zona che lo coinvolge in un furto mandandolo in prigione. Film convincente, ottima la regia di Garrone, sopratutto nella prima parte quando tutti i personaggi vengono presentati. Forse avrei usato più stacchi durante i dialoghi, ma il montaggio fa lievitare costi e tempi. La trasformazione di Marcello dopo che è uscito di prigione mi ha fatto pensare a Pacino ne Il Padrino.
Dogman ***
#22
Tuco a marzo ho visto 2 film. Uno lo recensisco, ok?

"Il colpevole" di Gustav Möller (opera prima). Un poliziotto è indagato per aver ammazzato un ragazzo, e per questo in attesa del processo viene spostato ai telefoni dove si ricevono le chiamate di emergenza. Proprio il giorno prima dell'udienza, riceve una chiamata da una donna che dice di essere stata rapita dall'ex marito e che l'ha costretta a lasciare a casa i suoi due figlioli. Da quel momento parte la ricerca della coppia che si sposta per mezzo di un van. Asger, il nome del poliziotto, riesce a farsi dire dalla donna il numero di telefono di casa dove sono rimasti i due bambini da soli e a parlare con la più grande per tranquillizzarla in attesa che arrivi una pattuglia. Film danese di grande intensità, che si sviluppa in un'unica stanza e che con i dialoghi telefonici mette su un'intera storia che ti tiene attaccato alla sedia sino alla sua amara conclusione.
Il colpevole **
#23
Dogman potevano intitolarlo " Il canaro " .... ma non sanno che all'estero i titoli possono essere cambiati ? Forse hanno paura di ricordare del tutto una storia che fa veramente paura.
#24
Tuco, a Dogman il David di Donatello. Roma capoccia.
  


[-]
Tags
roma




Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)

Roma00