Questo Forum fa uso di cookie
Questo forum fa uso di cookie per memorizzare le informazioni di accesso se siete registrati, e la vostra ultima visita se non lo siete. I cookie sono piccoli documenti di testo memorizzati sul vostro computer; i cookie impostati da questo forum possono essere utilizzati solo su questo sito web e non costituiscono un rischio per la sicurezza. I cookie su questo forum tracciano anche gli argomenti specifici che hai letto e quando li hai letti per l'ultima volta. Si prega di confermare se si accettano o rifiutano le impostazioni di questi cookie.

Un cookie verrà memorizzato nel vostro browser indipendentemente dalla scelta per evitare che vi venga posta di nuovo questa domanda. Potrai modificare le impostazioni dei cookie in qualsiasi momento utilizzando il link a piè di pagina.

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Roma
#1
"Roma" di Alfonso Cuaron (Gravity) sarebbe dovuto essere in concorso a Cannes, ma poi i legami con Netflix hanno portato il Festival francese ad escluderlo. Quando il film è approdato a Venezia portandosi via con estrema facilità il Leone d'Oro, aveva già la nomea di miglior film dell'anno. Racconta le vicende di Cleo, messicana con radici indio, collaboratrice domestica in una famiglia benestante di Mexico City, quartiere Roma appunto - all'incirca nel 1970 subito dopo i Mondiali. La sua vita cambia in peggio quando improvvisamente scopre di essere rimasta incinta e il suo dramma personale si accoppia con quello della sua padrona di casa e con quello di milioni di messicani la cui situazione economica si sta pericolosamente deteriorando. 
Bellissima la regia di Cuaron, messicano come Inarritu e Del Toro tutti ultimamente super premiati - ma lui con un film dedicato al suo Paese. La sua cinepresa si muove lentamente da destra a sinistra e viceversa a perlustrare ogni angolo dell'ampio set; rari gli stacchi, solo in alcuni frammenti del film, automobile e pavimenti, si occupa dei dettagli. Non da meno sceneggiatura - dove il contrasto tra le condizioni della popolazione borghese e quella dei poveri viene narrato quasi con dolcezza -  recitazione e fotografia in b/n. 
Miglior film dell'anno appunto. Miglior film degli ultimi anni, di molti anni. Cinque stelle.
#2
Bellissimo film che ho visto su netflix e consiglio a tutti di vedere.
FORZA CAGLIARI
Cellino “If I was running a Fiat 500 in Italy, now I have the chance to run a Ferrari."
#3
Pensavo che venivi a Roma Filì... m'era preso un mezzo corpo...
#4
Lo guarderò... Proprio ieri stavi guardando "La Ballata di Buster Scruggs" dei Fratelli Coen. Davvero di qualità eccelsa, fotografia da urlo e storie belle per i nostalgici del selvaggio West... Rivisitato dai Coen: pezzi drammatici e divertentj, con cast stellare... Consigliato anche questo... Smile
Forza Cagliari Sempre e Comunque - Si Riparte con CRB!!!  www.giginieddu.it - www.mystescrew.it
#5
Davvero un bellissimo film, oltre che essere bello formalmente riesce a emozionarci nella narrazione delle vicende della povera Cleo.
L'unico neo è che avrebbe dovuto avere una maggiore distribuzione in sala prima di arrivare su Netflix, mi pare sia rimasto massimo 5-6 giorni nei cinema italiani. Un vero peccato vista la qualità cinematografica che possiede!
Fifteen men on the Dead Man's Chest Yo-ho-ho, and a bottle of rum! Drink and the devil had done for the rest Yo-ho-ho, and a bottle of rum!
#6
10 candidature come "The Favourite" altro bel film, ma nulla a paragone con Roma. Tante piccole sorprese nelle nominations, una grandissima. "First Man" è stato completamente dimenticato e ignorato. Veniva dato nel lotto dei migliori film, ma non c'è. Anche come miglior regia da parte di Damiene Chazelle, ma niente neppure qui. Fotografia? No. Diventa evidente che si tratti di un vero boicottaggio quando non lo vedi presente neanche tra i candidati per la miglior colonna sonora. Ieri ascoltavo un giornalista americano che affermava che era almeno 10 anni che non ascoltava una musica altrettanto bella in un film. Hollywood è stufa delle americanate, anche quando sono rappresentate attraverso un contenuto artistico di tutto riguardo e, alla faccia di Trump, consegna 10 candidature a un film messicano e zero a uno dedicato a un eroe (finto naturalmente) che rappresenta la storia moderna a stelle e strisce.
#7
Quindi oramai la polemica di vietare le nomination agli Oacar le produzioni Netflix, Amazon ecc è superata? Ottimo...

Ancora non l'ho visto... Sono contento per le nomination ai fratelli Cohen, altra produzione Netflix che mi è piaciuta molto...

Prima o poi vedrò Roma, visto che ho letto pareri positivi ovunque...
Forza Cagliari Sempre e Comunque - Si Riparte con CRB!!!  www.giginieddu.it - www.mystescrew.it
#8
Ho visto Roma ieri sera. È un vero capolavoro.
Estetica ricercata e perfettamente trovata. La telecamera è semplicemente incredibile, soprattutto la scena della spiaggia indimenticabile.
La storia in sé niente di trascendentale, ma la maniera di filmarla è fantastica. Sarebbe un Oscar meritatissimo.
#9
(28-12-2018, 11:58)theon Ha scritto: Lo guarderò... Proprio ieri stavi guardando "La Ballata di Buster Scruggs" dei Fratelli Coen. Davvero di qualità eccelsa, fotografia da urlo e storie belle per i nostalgici del selvaggio West... Rivisitato dai Coen: pezzi drammatici e divertentj, con cast stellare... Consigliato anche questo... Smile

Visto. Sottoscrivo in pieno. Pieno di citazioni e parodie, c'è anche l'armonica di Leone.
#10
"Cold War" di Pawel Pawilkowski (un Oscar con "Ida" nel 2015). Dopoguerra in Polonia, un musicista sta costituendo una compagnia musicale e durante le selezioni dei cantanti scopre Zula, una ragazza di origine russa dalle ottime qualità vocali. I due si innamorano e avviano il loro sodalizio che li porta a suonare e a litigare per mezza Europa. Bellissima la regia di Pawilkowski, addirittura magnifica la fotografia di Lukasz Zal, probabilmente la migliore del lotto tra i candidati per la statuetta, come pure l'interpretazione di Joanna Kulig. Dove invece il film non mi convince è nella trama; 90 minuti per raccontare 15 anni di storia dei protagonisti sono pochi e il regista sembra più interessato a creare dei quadretti, delle situazioni, sicuramente efficaci come si può vedere con i video su youtube, senza però realmente mai approfondire le tematiche accennate durante tutto il film. Rimane comunque un dei più interessanti visti ultimamente. E' candidato a tre Oscar: Regia, Fotografia e Film straniero.
#11
Il Western è una brutta bestia.... perché per quanto ti scalmani, ti escogiti, ti reinventi, "The Searchers" e "The man who shot Liberty Valance" restano li, inarrivabili. I Coen sono bravi e il loro cinema può fronteggiare il genere, ma con l'ambizione conscia,
al massimo, della medaglia d'argento.
  


[-]
Tags
roma




Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)

Roma00