Questo Forum fa uso di cookie
Questo forum fa uso di cookie per memorizzare le informazioni di accesso se siete registrati, e la vostra ultima visita se non lo siete. I cookie sono piccoli documenti di testo memorizzati sul vostro computer; i cookie impostati da questo forum possono essere utilizzati solo su questo sito web e non costituiscono un rischio per la sicurezza. I cookie su questo forum tracciano anche gli argomenti specifici che hai letto e quando li hai letti per l'ultima volta. Si prega di confermare se si accettano o rifiutano le impostazioni di questi cookie.

Un cookie verrà memorizzato nel vostro browser indipendentemente dalla scelta per evitare che vi venga posta di nuovo questa domanda. Potrai modificare le impostazioni dei cookie in qualsiasi momento utilizzando il link a piè di pagina.

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Nuovo Contatore reti in serie A del Cagliari, statistiche varie e curiosità
#21
(30-05-2019, 08:01)panenka Ha scritto: Aldilà delle mie considerazioni personali, che sono le sempre le stesse - non si può giocare in serie A con il lancio lungo per Suazo, come ora non si dovrebbe giocare crossando per Pavoletti ma semmai sviluppare un gioco più corale con il nostro migliore giocatore maggiormente coinvolto - la realtà è espressa dai numeri. Il nostro attacco è il terz'ultimo della seria A. Ad esempio la Sampdoria ha realizzato 26 gol più di noi, l'Atalanta addirittura 40, non credo che queste due formazioni abbiano sulla carta un organico  così nettamente superiore. E' l'idea di fondo sbagliata.
Panenka, a me Farias l'anno della promozione è piaciuto molto, e non si può dire che non avesse voglia di giocare. Con tutte le differenze che ci sono tra la B e la A, l'intesa tra lui e JP è stata uno dei nostri punti di forza. Voglio dire, magari non farai 30 gol in due anche in serie A, ma l'intesa non può sparire. Eppure è successo. Posto che io l'attribuirei alla nostra maniera di giocare in attacco, una soluzione per variare il nostro gioco ed incrementare la nostra imprevedibilità potrebbe essere quella di puntare, almeno in qualche partita su un attacco Farias-JP, con Pavoletti in panchina. O magari anche con Pavoletti e JP e Farias alle sue spalle. Che ne pensi?
#22
(31-05-2019, 11:21)amman Ha scritto:
(30-05-2019, 08:01)panenka Ha scritto: Aldilà delle mie considerazioni personali, che sono le sempre le stesse - non si può giocare in serie A con il lancio lungo per Suazo, come ora non si dovrebbe giocare crossando per Pavoletti ma semmai sviluppare un gioco più corale con il nostro migliore giocatore maggiormente coinvolto - la realtà è espressa dai numeri. Il nostro attacco è il terz'ultimo della seria A. Ad esempio la Sampdoria ha realizzato 26 gol più di noi, l'Atalanta addirittura 40, non credo che queste due formazioni abbiano sulla carta un organico  così nettamente superiore. E' l'idea di fondo sbagliata.
Panenka, a me Farias l'anno della promozione è piaciuto molto, e non si può dire che non avesse voglia di giocare. Con tutte le differenze che ci sono tra la B e la A, l'intesa tra lui e JP è stata uno dei nostri punti di forza. Voglio dire, magari non farai 30 gol in due anche in serie A, ma l'intesa non può sparire. Eppure è successo. Posto che io l'attribuirei alla nostra maniera di giocare in attacco, una soluzione per variare il nostro gioco ed incrementare la nostra imprevedibilità potrebbe essere quella di puntare, almeno in qualche partita su un attacco Farias-JP, con Pavoletti in panchina. O magari anche con Pavoletti e JP e Farias alle sue spalle. Che ne pensi?

Meglio Pavoletti e CiccioCaputo con JP e Farias alle spalle e Birsa dietro a fare il suggeritore.
#23
(31-05-2019, 21:03)cidrolin Ha scritto:
(31-05-2019, 11:21)amman Ha scritto:
(30-05-2019, 08:01)panenka Ha scritto: Aldilà delle mie considerazioni personali, che sono le sempre le stesse - non si può giocare in serie A con il lancio lungo per Suazo, come ora non si dovrebbe giocare crossando per Pavoletti ma semmai sviluppare un gioco più corale con il nostro migliore giocatore maggiormente coinvolto - la realtà è espressa dai numeri. Il nostro attacco è il terz'ultimo della seria A. Ad esempio la Sampdoria ha realizzato 26 gol più di noi, l'Atalanta addirittura 40, non credo che queste due formazioni abbiano sulla carta un organico  così nettamente superiore. E' l'idea di fondo sbagliata.
Panenka, a me Farias l'anno della promozione è piaciuto molto, e non si può dire che non avesse voglia di giocare. Con tutte le differenze che ci sono tra la B e la A, l'intesa tra lui e JP è stata uno dei nostri punti di forza. Voglio dire, magari non farai 30 gol in due anche in serie A, ma l'intesa non può sparire. Eppure è successo. Posto che io l'attribuirei alla nostra maniera di giocare in attacco, una soluzione per variare il nostro gioco ed incrementare la nostra imprevedibilità potrebbe essere quella di puntare, almeno in qualche partita su un attacco Farias-JP, con Pavoletti in panchina. O magari anche con Pavoletti e JP e Farias alle sue spalle. Che ne pensi?

Meglio Pavoletti e CiccioCaputo con JP e Farias alle spalle e Birsa dietro a fare il suggeritore.

Praticamente un 4.1.1.4 .... a Cidrolin ..manco a scapoli e ammogliati usano sto schema. Big Grin
#24
(31-05-2019, 11:21)amman Ha scritto:
(30-05-2019, 08:01)panenka Ha scritto: Aldilà delle mie considerazioni personali, che sono le sempre le stesse - non si può giocare in serie A con il lancio lungo per Suazo, come ora non si dovrebbe giocare crossando per Pavoletti ma semmai sviluppare un gioco più corale con il nostro migliore giocatore maggiormente coinvolto - la realtà è espressa dai numeri. Il nostro attacco è il terz'ultimo della seria A. Ad esempio la Sampdoria ha realizzato 26 gol più di noi, l'Atalanta addirittura 40, non credo che queste due formazioni abbiano sulla carta un organico  così nettamente superiore. E' l'idea di fondo sbagliata.
Panenka, a me Farias l'anno della promozione è piaciuto molto, e non si può dire che non avesse voglia di giocare. Con tutte le differenze che ci sono tra la B e la A, l'intesa tra lui e JP è stata uno dei nostri punti di forza. Voglio dire, magari non farai 30 gol in due anche in serie A, ma l'intesa non può sparire. Eppure è successo. Posto che io l'attribuirei alla nostra maniera di giocare in attacco, una soluzione per variare il nostro gioco ed incrementare la nostra imprevedibilità potrebbe essere quella di puntare, almeno in qualche partita su un attacco Farias-JP, con Pavoletti in panchina. O magari anche con Pavoletti e JP e Farias alle sue spalle. Che ne pensi?
Penso che JP e Farias si ridurrebbero ad aprire verso gli esterni perchè tanto con Pavoletti non c'è dialogo, occupa lo spazio, non fa l'uno due, insomma tecnicamente è un giocatore inferiore. Non è Borriello che faceva gol ma giocava anche per i compagni d'attacco. In più abbiamo Maran che inizia la stagione con Ionita (o Castro) trequartista.
#25
Riprendo l'aggiornamento del contatore dopo la prima vittoria stagionale.
Dopo Cagliari-Brescia 0-1 del 25/08, Cagliari-Inter 1-2 del 01/09 e Parma-Cagliari 1-3 del 15/09/19 la situazione è:
Partite giocate in serie A: 1333
Vinte: 393
Pari: 436
Perse: 504

Reti fatte: 1460
Reti subite: 1681

Gli autori delle 4 reti sono stati Ceppitelli (2), Joao Pedro e Simeone.
Sorprende la doppietta di Ceppitelli, che in 15 minuti ha eguagliato il suo bottino dello scorso campionato, ed è certamente inusuale la doppietta di un difensore, ma nella storia del Cagliari c'è un altro difensore che ha fatto di meglio.
Eraldo Mancin nell'ultima giornata del campionato 1970/71 nella gara in casa contro il Verona riuscì addirittura a segnare una tripletta nel 4-1 finale (il quarto gol fu segnato da Riva).
Torniamo a vincere in trasferta dopo la vittoria col Chievo (3-0) della 29a giornata dello scorso campionato (da allora 2 pari e 2 sconfitte) e in assoluto dopo la vittoria col Frosinone della 33a del 2018/19 (da allora 1 pari e 6 sconfitte).
A Parma vinciamo per la terza volta in serie A l'ultima alla 19a del 2010/11 (2-1 con doppietta di Acquafresca) (da allora 2 pari e 3 sconfitte).
Insomma siamo riusciti a rialzarci dopo una partenza che disgraziata è dir poco (tra infortuni, interventi arbitrali avversi e risultati negativi un incubo), ma siamo solo all'inizio.
Ci siamo certamente rinforzati con Nandez, Rog e Nainggolan, ma abbiamo perso uno dei migliori portieri della serie A, che rientrerà (se tutto va bene) a gennaio e l'attaccante che valeva il 50% circa del nostro bottino di gol della scorsa stagione, per il quale invece si parla di almeno 7 mesi per il recupero.
C'è da sperare che Simeone sia il giocatore visto nei suoi anni al Genoa e non quello dell'ultima stagione a Firenze.
Venerdì ci sarà già un discreto banco di prova contro il Genoa che ci darà qualche indicazione su quello che dovremo aspettarci quest'anno.
Alla prossima.
E sempre FORZA CAGLIARI!!!!!
#26
Aggioramento dopo Cagliari-Genoa 3-1 del 20/09/19

Partite giocate in serie A: 1334

Vinte: 394
Pari: 436
Perse: 504

Reti fatte: 1463
Reti subite: 1682

Il Cagliari si ripete dopo la vittoria di Parma e batte con lo stesso punteggio il Genoa scavalcandolo in classifica.
Torna a vincere in casa dopo 4 sconfitte consecutive e ottiene 2 vittorie di fila come accaduto l'ultima volta alla 28a e 29a giornata dello scorso campionato contro Fiorentina in casa e Chievo in trasferta.
Per quanto riguarda i marcatori a quota 2 Simeone e Joao Pedro raggiungono Ceppitelli.
Bene così, ora ci aspetta la trasferta di Napoli, vediamo di vendere cara la pelle.
Sempre Forza Cagliari!!!!!!!!!
#27
Aggiornamento dopo Napoli-Cagliari 0-1 del 25/09/19

Partite giocate in serie A: 1335

Vinte: 395
Pari: 436
Perse: 504

Reti fatte: 1464
Reti subite: 1682

Il colpo di testa di Castro ci porta la terza vittoria consecutiva e ci fa assaporare i piani alti della classifica, ora abbiamo agganciato il Napoli al quarto posto (in attesa di Torino-Milan che potrebbero raggiungerci in caso di vittoria), una posizione insperata dopo le due sconfitte iniziali, ma è ancora presto per questi discorsi, godiamoci il momento.
Godiamoci soprattutto la vittoria "sull'odiato Napoli" che interrompe una striscia negativa di 18 partite (4 pari e 14 sconfitte, 7 consecutive) negli scontri diretti.
L'ultima vittoria risaliva alla 32a giornata del campionato 2008/09 2-0 a Cagliari con reti di Jeda e Lazzari, mentre l'ultima vittoria a Napoli sempre per 2-0 (reti di Matri e Foggia su rigore) era della 1a giornata del 2007/08.
Quella di ieri è la ns. quinta vittoria sul campo del Napoli in serie A, per le altre 3 vittorie bisogna tornare all'anno dello scudetto alla 7a giornata con una doppietta del "solito" Riva, poi dopo una ventina d'anni nel 1990/91 al ritorno in serie A con Ranieri in panchina vincemmo 2-1 alla 2a giornata (reti di Rocco e Fonseca), la terza vittoria, infine, ancora per 2-1 alla 25a giornata del 1993/94 con doppietta di Oliveira.
Per Castro si tratta del secondo gol con la maglia del Cagliari in serie A.
Ora, dopo la giusta soddisfazione, occorre dimenticare in fretta e concentrarsi sulla partita con il Verona che si annuncia tosta, ma anche invitante per consolidare la classifica.
Sempre Forza Cagliari!!!!!!!!!!!!
#28
Aggiornamento dopo Cagliari-Verona 1-1 del 29/09/19

Partite giocate in serie A: 1336

Vinte: 395
Pari: 437
Perse: 504

Reti fatte: 1465
Reti subite: 1683

Purtroppo abbiamo sprecato un'occasione, la vittoria era ampiamente alla ns. portata e non ci siamo dimostrati all'altezza.
Il primo pareggio stagionale interrompe la serie di 3 vittorie consecutive, avremmo eguagliato il record di 4 vittorie, che è il massimo per il Cagliari in serie A.
D'altra parte la partita col Verona può servire a mantenerci con i piedi per terra.
Ci aspetta una trasferta difficile contro la Roma che deve essere affrontata con il piglio giusto altrimenti ne usciremo con le ossa rotte.
Sul fronte marcatori individuali Castro raggiunge a quota 2 Ceppitelli, Simeone e Joao Pedro.
Sempre Forza Cagliari!!!!!!!!
#29
Aggiornamento dopo Roma-Cagliari 1-1 del 06/10/19

Partite giocate in serie A: 1337

Vinte: 395
Pari: 438
Perse: 504

Reti fatte: 1466
Reti subite: 1684

Pari prezioso per la classifica che ci permette di proseguire la striscia positiva (3 vittorie e 2 pari).
Dopo la sosta ci attende il confronto casalingo con la Spal.
Torniamo a fare punti in trasferta contro la Roma dopo 4 sconfitte consecutive, l'ultimo pareggio (0-0) risaliva alla 13a giornata del 2013/14 mentre l'ultima vittoria è il 4-2 della 23a del 2012/13 (gol di Nainggolan, autorete di Goicoechea, Sau e il primo e unico di Pisano), che resta anche l'ultima ns. vittoria in assoluto includendo anche le gare in casa.
Joao Pedro con il rigore di oggi diventa il ns. capocannoniere stagionale con 3 reti e raggiunge Pavoletti al 12. posto nella classifica dei marcatori del Cagliari in serie A con 27 reti.
Sempre Forza Cagliari!!!!!
#30
Grazie Gio, non ti ringraziamo mai abbastanza.
#31
(06-10-2019, 23:59)cidrolin Ha scritto: Grazie Gio, non ti ringraziamo mai abbastanza.
Grazie a te per l'apprezzamento.
  


[-]
Tags
nuovo a statistiche in reti cagliari curiosità contatore varie del e serie




Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)

Nuovo Contatore reti in serie A del Cagliari, statistiche varie e curiosità00