Questo Forum fa uso di cookie
Questo forum fa uso di cookie per memorizzare le informazioni di accesso se siete registrati, e la vostra ultima visita se non lo siete. I cookie sono piccoli documenti di testo memorizzati sul vostro computer; i cookie impostati da questo forum possono essere utilizzati solo su questo sito web e non costituiscono un rischio per la sicurezza. I cookie su questo forum tracciano anche gli argomenti specifici che hai letto e quando li hai letti per l'ultima volta. Si prega di confermare se si accettano o rifiutano le impostazioni di questi cookie.

Un cookie verrà memorizzato nel vostro browser indipendentemente dalla scelta per evitare che vi venga posta di nuovo questa domanda. Potrai modificare le impostazioni dei cookie in qualsiasi momento utilizzando il link a piè di pagina.

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Napoli - Cagliari: LE PAGELLE
#1
Olsen 7.5
Cacciatore 6
Pisacane 7.5
Klavan 6.5
Lykogiannis 5.5
Oliva 6.5
Rog 6.5
Nandez 7.5
Ionita 6.5
Joao Pedro 6.5
Simeone 6.5

Cerri 6
Ceppitelli sv
Castro 7

Maran 7
3 FantaCRB (2009/10, 2016/17, 2018/19)
1 TotoCRB (2015/16)
#2
Olsen 7 : Para tutto, avesse la presa alta, sarebbe Jashin redivivo.
Cacciatore 6 : Rema in un mare burrascoso, ma tiene la dritta.
Pisacane 7 : Combatte in ogni angolo della propria area, non cede un palmo e salva un gol fatto.
Klavan 7 : il vallo su cui si infrangono le orde ciucce, mette il corpaccione dove non arrivano piedi e testa.
Lyko 6 : Nel secondo tempo è scorreggia nella bufera azzurra, si abbassa Ionita  sorreggerlo, regge solo di cuore e nervi.
Nandez 7.5 : È il grimaldello del Cagliari, un concentrato di TNT con un 8 cilindri aspirato a 350 cavalli nelle gambe, se Pisano era bombetta , questo è l'atomica.
Oliva 6.5 : inizio tremebondo, poi il ragazzino si piazza lì e difende palla e campo, smistando la prima velocemente e con semplicità e contrando i napoletani in mezzo con efficacia.
Ionita 6.5 : scarica il contachilometri, aiuta Liko e lotta come è sua natura.
Rog 6.5 : quando si accende da trequartista i suoi ex compagni tremano nel primo tempo, poi si abbassa sulla mediana e fa legna fino a che i polmoni reggono.
Pedro 7 : i ciucci lo temono e ne hanno ben donde, sempre vivo svaria su tutto l'arco offensivo, dà il là alla fuga decisiva di Nandez.
Simeone 6.5 : corre e pressa, sbaglia un controllo che grida vendetta al 2' minuto a 10 metri dalla porta , non è partita per i fronzoli e diventa difensore aggiunto nel sofferto secondo tempo.

Castro 7 : entra e lucidamente tiene palla facendo salire la squadra, poi arriva glaciale all'appuntamento col destino propizio e spinge in porta il cross di Nandez.
Cerri 6 : Mette il corpaccione in mezzo al campo sportellando , tiene botta ed allontana il pallone proteggendolo, utile nel concitato finale.
Ceppitelli SV : entra a fare mucchio in area negli ultimi assalti azzurri.

Maran 7 : La gioca con saggezza col solito schema, e vista la forza dei ciucci, diventa inevitabilmente partita difensiva, azzecca i cambi e trasmette sicurezza ai suoi ragazzi.
#3
Olsen : ottimo, nn ci sono altri aggettivi 7,5
Difesa : confusionaria sui calci d'angolo da dove arrivano i pericoli maggiori ma ordinata nella gestione della gara. Punto debole il greco ma Klavan e Pisacane fanno un lavoro immenso. Cacciatore non fa disastri 7
CENTROCAMPO : Rog sacrificato indietro fa vedere che gran giocatore è sia impostando che chiudendo, Oliva fa una gran partita e non si spiega perchè non abbia ancora giocato, Nandez sacrificato a chiudere solito 4 polmoni. Castro oltre il goal mette ordine e imposta in avanti con maestria 7,5
ATTACCO : Simeone fa un gran lavoro di sacrificio più a centrocampo che davanti ma si intende a meraviglia con un JP in stato di grazia, da lui l'apertura che porta al goal che da sola vale un 8
MARAN: oggi perfetto, la sua partita migliore a Cagliari dove per la prima volta imposta la squadra in maniera magistrale 8
#4
Non voglio fare il bastian contrario o quello che non è mai contento. Lungi da me, considerando che stamattina sono andato al lavoro ancora "arretto" (si dice cosi?).
Però , siamo tutti contenti per una vittoria storica
ma se andiamo ad analizzare la partita, tranne il primo tempo che ce la siamo giocata, nel secondo tempo ci hanno preso a pallonate.
A ruoli invertiti sarei incazzatissimo.
Questo per dire che tutte queste valutazioni alte per me sono esagerate.
Alcuni esempi, Olsen salva il risultato in due occasioni, ma nella maggior parte degli interventi non mi è sembrato tutto questo campione, spesso battezzando la palla fuori quando invece era fuori di un millimetro se non sul palo.
Nandez (lo so sto bestemmiando) forse per colpa del terzino dietro a lui (Cacciatore?) ma è stato saltato varie volte da Mario Rui che sembrava Roberto Carlos.
La difesa non ha subito gol, ma su mille calciodangoli sembravano cagarsi addosso.
E sulle azioni rapide a terra del napoli varie volte il pallone non l'hanno visto se non quando era per fortuna finito su i cartelloni vicino la nostra porta.
Anche Maran che sembra aver vinto la partita con i due cambi, sarà anche vero, ma vedere la nostra squadra per tutto il secondo tempo che ha smesso di giocare e ha pensato solo di stare  con 10 persone quasi nell'aria di Olsen, di chi è la responsabilità?

Ripeto sono felicissimo e farei la firma su mille cambiali per riavere lo stesso risultato, però se la partita fosse finita in pareggio o peggio in sconfitta non avrebbero rubato niente e saremmo qui a parlare di un secondo tempo disastroso dove non abbiamo combinato nulla.
#5
Un tiro in porta un gol!
Grande partita ma la soddisfazione maggiore è leggere cosa dicono i ciucci.
la pagella è da 8 per tutti.
La difesa è ancora da perfezionare ma per il momento va bene così. Sufficienza piena anche a Cerri, magari si sveglia e ci farà vedere cose che noi umani.....
#6
(26-09-2019, 14:22)GiorgioGubbio Ha scritto: Non voglio fare il bastian contrario o quello che non è mai contento. Lungi da me, considerando che stamattina sono andato al lavoro ancora "arretto" (si dice cosi?).
Però , siamo tutti contenti per una vittoria storica
ma se andiamo ad analizzare la partita, tranne il primo tempo che ce la siamo giocata, nel secondo tempo ci hanno preso a pallonate.
A ruoli invertiti sarei incazzatissimo.
Questo per dire che tutte queste valutazioni alte per me sono esagerate.
Alcuni esempi, Olsen salva il risultato in due occasioni, ma nella maggior parte degli interventi non mi è sembrato tutto questo campione, spesso battezzando la palla fuori quando invece era fuori di un millimetro se non sul palo.
Nandez (lo so sto bestemmiando) forse per colpa del terzino dietro a lui (Cacciatore?) ma è stato saltato varie volte da Mario Rui che sembrava Roberto Carlos.
La difesa non ha subito gol, ma su mille calciodangoli sembravano cagarsi addosso.
E sulle azioni rapide a terra del napoli varie volte il pallone non l'hanno visto se non quando era per fortuna finito su i cartelloni vicino la nostra porta.
Anche Maran che sembra aver vinto la partita con i due cambi, sarà anche vero, ma vedere la nostra squadra per tutto il secondo tempo che ha smesso di giocare e ha pensato solo di stare  con 10 persone quasi nell'aria di Olsen, di chi è la responsabilità?

Ripeto sono felicissimo e farei la firma su mille cambiali per riavere lo stesso risultato, però se la partita fosse finita in pareggio o peggio in sconfitta non avrebbero rubato niente e saremmo qui a parlare di un secondo tempo disastroso dove non abbiamo combinato nulla.

frate è come quando ti trombi una strafiga perchè è in un momento particolare ma non durerà : sticazzi, me la sono fatta e fanculo Cupido.

però non hai torto specialmente in due punti : Nandez non sa difendere, specie sulla fascia e abbiamo un problema enorme sulle palle alte in area dove non ne becchiamo una. E questa è una responsabilità di Maran e della sua ostinazione nello schierare a zona o, meglio, alla cazzo di cane i giocatori.
Ieri ci è andata di lusso perchè Olsen era in stato di grazia ma non è sempre Pasqua
#7
E' il risultato frutto della "partita perfetta", far attaccare l'avversario per 95 minuti, controllarlo al meglio, farlo sfogare poi stancare e alla prima azione in contropiede incularlo. Questo è la semplificazione che il calcio è una materia resa complessa quasi sempre dai commentatori ma in realtà è semplicissima. Si parla di 4-3-3, 4-3-2-1, scalate, coperture, veli e minchiate varie e poi basta un cross azzeccato e un colpo di testa tra i più semplici per mandare a monte ore e ore di preparazione tattica maniacale.
Se il Napoli avesse buttato dentro una delle numerose palle che ha giocato, ora staremmo qui a parlare del fatto che per esempio al greco mancano persino i fondamentali (non sa stoppare un pallone), che Nandez nel secondo tempo a un certo punto mi sono chiesto se fosse rientrato in campo o no visto che era completamente sparito, che Olsen si ha fatto due parate strepitose ma che in almeno un paio di occasioni la palla gli è sfuggita pericolosamente di mano su tiri neanche forti, invece no il Napoli ha sbagliato e noi abbiamo segnato e tutto cambia.
Maran un nano del calcio in termini di esperienza ad alto livello e di risultati ha umiliato il gigante Ancelotti.
#8
Va detto che non giocava Ceppitelli che di testa è meglio di Pisacane, però i pericoli sui corner sono venuti da Koulibaly e Manolas, che dovevano essere ostacolati dagli attaccanti e dai centrocampisti, visto che sulle palle inattive si dovrebbe marcare a uomo.
Diciamocela tutta, la dea bendata è stata con noi, adesso meritiamoci la buona sorte avuta, nelle partite prossime, lasciandola a riposo e vincendo con un bel calcio.
#9
Oggi 7 a tutti tranne 7.5 al duo PataLeon e 10 a Cerri per aver tenuto palla quei 7 secondi buoni, che come tiene palla lui nessuno, devi picchiarlo per farlo spostare, che la pigrizia è brutta.
#10
Anche io sono d'accordo con Ex Duelist, ho visto solo gli ultimi 7 secondi e Cerri è stato il migliore in campo, gli altri senza voto.
#11
per l'aspetto emozionale i voti sono altissimi e meritati (9) e per l'aspetto tecnico anche (8) !!! in una partita vince chi segna un gol in più e noi l'abbiamo fatto perché siamo stati molto bravi (non perfetti...) nella fase difensiva. Ebbene si il vecchio gioco all'italiana che tanto schifo fa alle nuove generazioni calcistiche... Abbiamo sbagliato nei corner la posizione sui difensori avversari, che poteva costarci caro e abbiamo sbagliato un fuorigioco su Insigne, questa sarebbe stata la perfezione della fase difensiva su cui si è basata la nostra strategia. Per il resto abbiamo lasciato tiri da fuori a giocatori comunque considerati molto forti in italia ed europa. Appena si è presentata l'occasione come falchi in 4 in area avversaria li abbiamo stesi! anche questo è calcio può non piacere ma è calcio e se riesce così ti vinci pure uno scudetto... e noi ne sappiamo qualcosa

Maran (7.5)... sei antico e desueto talmente tanto che potresti diventare originale... le mode si ripetono ciclicamente... stiamo a vedere
Corti, Lamagni, Longobucco, Casagrande, Ciampoli, Brugnera, Quagliozzi, Bellini, Piras, Marchetti, Selvaggi
#12
Olsen: 7,5 prestazione sicura arricchita da almeno un paio di ottime parate;
Cacciatore: 6 patisce le discese di Mario Rui, ma alla lunga regge e si vendica partecipando all'azione del gol;
Pisacane: 7,5 un gladiatore, salva la ns. porta in due occasioni e dimostra, se ancora ce ne fosse bisogno, che il suo mestiere lo sa fare;
Klavan: 7 anche lui se la cava ottimamente sotto la pressione dell'attacco napoletano;
Lykogiannis: 6 è l'anello debole della difesa, ma paradossalmente fa meno danni di quando deve portare palla in avanti;
Nandez: 7,5 sottoscrivo la definizione di Tuco, imprescindibile per la nostra squadra, suo il cross per la testa di Castro;
Oliva: 6,5 non era facile esordire da titolare nella partita di ieri, lui invece dimostra personalità e se la cava, facendomi dimenticare l'impressione non troppo positiva della scorsa partita;
Rog: 6,5 l'ex di turno si sacrifica in copertura riuscendo a limitare Allan, spende tanto ed esce per far posto a Castro;
Ionita: 6,5 un altro combattente che non si arrende mai, fa solo un errore che poteva costarci caro nelle fasi iniziali della partita regalando una palla agli avversari, per fortuna ci ha pensato Pisacane a chiudere su Lozano, nell'azione del gol era in area ad accompagnare l'azione pronto ad intervenire;
Joao Pedro: 7 comincia servendo un'ottima palla a Simeone, si sacrifica come gli altri in copertura, è decisivo nell'azione del gol servendo palla a Nandez all'inizio e facendo un movimento in area al momento del cross che contribuisce a disorientare la difesa del Napoli;
Simeone: 6,5 sbaglia un controllo di palla all'inizio che poteva portarlo al tiro, in un'altra occasione viene fermato in area da un intervento di Di Lorenzo, per il resto aiuta la squadra nella partita di contenimento senza risparmiarsi;
Castro: 7,5 l'eroe della serata per il gol-vittoria, ma, nei 20 minuti in cui gioca, le sue doti tecniche sono state importanti per aiutare la squadra a tenere palla e a riproporsi in avanti;
Cerri: 6 sostituisce Simeone nel finale e da il suo contributo a far respirare la difesa tenendo palla, anche lui era in area nell'azione del gol;
Ceppitelli: sv entra per rafforzare la difesa nelle ultime battute, missione compiuta;
Maran: 7 aveva preparato bene la partita e nel primo tempo il Cagliari ha concesso veramente poco, nel secondo, oggettivamente, abbiamo sofferto, ma la squadra è stata brava a resistere e l'allenatore con l'inserimento di Castro ha azzeccato la mossa decisiva.
  


[-]
Tags
cagliari pagelle napoli le




Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)

Napoli - Cagliari: LE PAGELLE00