Questo Forum fa uso di cookie
Questo forum fa uso di cookie per memorizzare le informazioni di accesso se siete registrati, e la vostra ultima visita se non lo siete. I cookie sono piccoli documenti di testo memorizzati sul vostro computer; i cookie impostati da questo forum possono essere utilizzati solo su questo sito web e non costituiscono un rischio per la sicurezza. I cookie su questo forum tracciano anche gli argomenti specifici che hai letto e quando li hai letti per l'ultima volta. Si prega di confermare se si accettano o rifiutano le impostazioni di questi cookie.

Un cookie verrà memorizzato nel vostro browser indipendentemente dalla scelta per evitare che vi venga posta di nuovo questa domanda. Potrai modificare le impostazioni dei cookie in qualsiasi momento utilizzando il link a piè di pagina.

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Maran
#61
Le soluzioni interne sono tra le peggiori in questo momento ci vuole un traghettatore vorrei porre fiducia in IVO PULGA, uno che conosce l ambiente e che può dare la scossa a questa banda allo sbando!!
#62
(11-02-2019, 17:37)amman Ha scritto:
(11-02-2019, 13:33)theon Ha scritto:
(11-02-2019, 12:22)Tuco Ha scritto: Se cambiamo Giulini ci sorprenderà con Stramaccioni o Montero.... Donadoni sarebbe troppo facile.

Purtroppo, Tuco, è quello che penso... In questo Giulini si è sempre dimostrato un asso... Prendere un allenatore peggio del precedente...

Stramaccioni sarebbe un nome caldissimo, ma io non escluderei una soluzione interna Canzi, Agostini, Conti

Dovessero cambiare, e speriamo di no, nel senso che riescano ad invertire la rotta Sabato, e con la ripresa degli infortunati, anche secondo me andrebbero di soluzione interna... Ma speriamo non si arrivi a questo...
Forza Cagliari Sempre e Comunque - Si Riparte con CRB!!!  www.giginieddu.it - www.mystescrew.it
#63
Soluzioni interne?
Canzoni? Agostini?...
Il nanosecondo va comunque sul podio...
#64
ma è possibile che non riusciamo ad avere da anni una programmazione seria con un allenatore e staff valido? porca puttana poi non ho ragione a dire che il problema è della società che non sa gestire una squadra di serie A... chiunque venga qui non farà mai bene se non è supportato da organizzazione manageriale sportiva seria
Corti, Lamagni, Longobucco, Casagrande, Ciampoli, Brugnera, Quagliozzi, Bellini, Piras, Marchetti, Selvaggi
#65
(11-02-2019, 20:22)poetto Ha scritto: ma è possibile che non riusciamo ad avere da anni una programmazione seria con un allenatore e staff valido? porca puttana poi non ho ragione a dire che il problema è della società che non sa gestire una squadra di serie A... chiunque venga qui non farà mai bene se non è supportato da organizzazione manageriale sportiva seria

Sai che c'è? Che loro con Maran ci hanno/stanno provato/provando... Guarda la campagna acquisti invernale ...metà in prospettiva, ma l'altra metà con suoi giocatori... Il problema in questo momento è che loro ci stanno provando, è che ora come fai? I "nuovi" si sono già infortunati... Cosa fai? Chiami un altro quando saranno di nuovo a disposizione? Secondo me si sono incartati...
Forza Cagliari Sempre e Comunque - Si Riparte con CRB!!!  www.giginieddu.it - www.mystescrew.it
#66
Secondo me Canzi è bravo, con la primavera ha fatto un grandissimo lavoro in tre anni. Certo, non è detto che faccia altrettanto con gli ottuagenari che abbiamo in rosa, ma peggio di Maran non può essere (sicuramente è più simpatico almeno), e poi magari inserisce e valorizza qualche giovane in prima squadra che Giulini l'anno prossimo si rivende a peso d'oro.
E poi magari, abituato a lavorare con i giovani, inserisce in squadra i vari Oliva e Despodov che magari sono pure bravi, e mette a meritato riposo i vari Srna, Padoin, il regista porno, etc.

Certo Donadoni è tutta un'altra cosa, ma Donadoni non arriva perchè lo deve pagare. Magari Reja, ma mi sa che ha smesso.

(11-02-2019, 16:52)Zola89 Ha scritto: H Sinu

Notevole! Non arriva subito (almeno a me), ma notevole!
#67
Passetti: “Maran non in discussione”
Mario Passetti, DG del Cagliari, parla così a Milano.

https://www.centotrentuno.com/news/passe...scussione/

Mettetevi l'animo in pace...
Forza Cagliari Sempre e Comunque - Si Riparte con CRB!!!  www.giginieddu.it - www.mystescrew.it
#68
Beh, ma non è strano che almeno a parole esprimano fiducia in Maran. Se non facessero così, tanto vale che lo esonerino immediatamente. Penso che al momento l'allenatore goda del sostegno della squadra, così come era successo con Lopez (e questo gli aveva evitato l'esonero). Del resto Maran penso che abbia già parecchia pressione e non mi sembra che ulteriore possa giovare. Anche se dovessimo perdere contro il Parma non è detto che l'allenatore se ne vada. Si sono compromessi troppo con questo allenatore tra ingaggio e giocatori acquistato per accontentarlo.
Intanto a me questa stagione sembra sempre più simile alla scorsa, tra rendimento dei giocatori, dell'allenatore, risultati, paure e dichiarazioni post partita. E incubi, ovviamente.
#69
(11-02-2019, 20:28)theon Ha scritto:
(11-02-2019, 20:22)poetto Ha scritto: ma è possibile che non riusciamo ad avere da anni una programmazione seria con un allenatore e staff valido? porca puttana poi non ho ragione a dire che il problema è della società che non sa gestire una squadra di serie A... chiunque venga qui non farà mai bene se non è supportato da organizzazione manageriale sportiva seria

Sai che c'è? Che loro con Maran ci hanno/stanno provato/provando... Guarda la campagna acquisti invernale ...metà in prospettiva, ma l'altra metà con suoi giocatori... Il problema in questo momento è che loro ci stanno provando, è che ora come fai? I "nuovi" si sono già infortunati... Cosa fai? Chiami un altro quando saranno di nuovo a disposizione? Secondo me si sono incartati...
Ma io non parlo di mercato pro Maran... io parlo di "polso" verso l 'ambiente... il compito di una dirigenza non finisce o si riduce al mercato.... una dirigenza deve anche provvedere ad indirizzare in modo proficuo comportamenti atteggiamenti motivazioni ecc. È questa la differenza tra una Atalanta Sampdoria Juventus ed altre squadre che rispetto a noi sono di una altro pianeta e non parlo tecnicamente... ogni anno o cambio di allenatore si inizia bene e poi ci si perde e solo la paura si retrocedere ci fa fare quelle due o tre partite alla morte x salvarci... e un copione gia visto e nn sempre può andare bene... siamo improvvisati o incopetenti i soldi da soli non bastano ne basta la dedizione alla costruzione di uno stadio di proprietà anche se onorevole e redditizia ma con una squadra in A non il lega pro
Corti, Lamagni, Longobucco, Casagrande, Ciampoli, Brugnera, Quagliozzi, Bellini, Piras, Marchetti, Selvaggi
#70
Mi trovo molto in linea con le posizioni già espresse, però sono comunque preoccupato. Mi ricorda la situazione della scorsa stagione, quando a un certo punto tutti chiedevano la testa di Rastelli al grido di "chiunque farà meglio" e arrivò Lopez. A me l'idea che mandiamo via Maran per prendere Stramaccioni o Montero non è che entusiasmi, ancora peggio se dovesse venire fuori una improbabile soluzione interna. Però anche far finta di niente in attesa che Maran abbia l'illuminazione non è una strategia vincente.

A margine, mi sarei anche un po' rotto i coglioni del fatto che quelli bravi, quelli che giocano bene, quelli che fanno divertire i tifosi, quelli che fanno una stagione al di sopra delle aspettative, quelli che escono dalla crisi etc. sono sempre gli altri. Noi mai. Noi siamo sempre quelli che vanno al di sotto delle aspettative, quelli in perenne crisi di gioco e di risultati, belli quando un incidente automobilistico. Sto iniziando a rimpiangere il primo anno di A con Rastelli, quello delle imbarcate umilianti e della difesa più battuta d'Europa, in cui se non altro i punti arrivavano e abbiamo chiuso all'undicesimo posto. A campionato finito pensavo che non si potesse far peggio, e invece...
#71
Che vi sia un problema di competenze in società a me sembra molto probabile. Si può vedere nella scelta degli allenatori o negli acquisti dei giocatori. E' un vero peccato, perché si ha sempre l'impressione che con poco di più si potrebbe ottenere molto di più. Secondo me già due anni fa si erano messe buone basi per un consolidamento ed un graduale miglioramento. Invece si è lasciato partire Capozucca, non si è preso un allenatore che avrebbe potuto far fare un salto di qualità e si sono ceduti giocatori importanti senza sostituirli adeguatamente. Quest'anno avremmo dovuto/potuto imparare dagli errori dell'anno scorso, invece ci ritroviamo nella stessa situazione. Insomma, per non soffrire come l'anno scorso, abbiamo preso un allenatore che inseguivamo da tre anni (parole di Giulini), abbiamo sostituito il DS già a fine della scorsa stagione, abbiamo cambiato preparatore atletico, vice-allenatore ed un buon numero di giocatori, liberandoci di molti di quelli che non avevano un rendimento soddisfacente (e spendendo delle cifre molto consistenti al calciomercato). Ma è possibile che nonostante questi sforzi siamo allo stesso punto di un anno fa? L'ultimo calciomercato è stato sintomatico degli errori commessi, dato che ha in buona parte smentito il calciomercato precedente, quello in cui si gettano le basi per la nuova stagione. Io vedo segnali schizofrenici anche nelle linee strategiche. Si dice che si prenderà un allenatore perché c'è bisogno di emozionare, e poi si fa l'esatto contrario, assumendo l'allenatore esonerato della squadra che ha fatto dell'anticalcio il proprio simbolo. Ma poi qual è la nostra strategia, a parte costruire il nuovo stadio? Investiamo sui giovani o sugli anziani? Vogliamo valorizzare i nostri giocatori oppure non è importante? Puntiamo a migliorarci ogni anno, magari per raggiungere qualificazioni europee oppure vivacchiamo? Oppure se la va? Che poi i giocatori non sappiano cosa fare in campo con questa base di partenza non è che sia strano.
#72
e vabbè,spero che ai nuovi arrivati non dispiaccia aver firmato per una squadra di A e trovarsi in B.
#73
.... leggendo i commenti, mi ero dimenticato che con Rastelli il primo anno eravamos arrivati undicesimi... minca, non mi sento di rimpiangerlo.... non posso....  Confused Confused Confused Confused
#74
(12-02-2019, 17:53)caipigian1 Ha scritto: .... leggendo i commenti, mi ero dimenticato che con Rastelli il primo anno eravamos arrivati undicesimi... minca, non mi sento di rimpiangerlo.... non posso....  Confused Confused Confused Confused

No, ragazzi... non facciamo scherzi... Rastelli non lo voglio vedere manco in foto...
Forza Cagliari Sempre e Comunque - Si Riparte con CRB!!!  www.giginieddu.it - www.mystescrew.it
#75
Sono fondamentalmente d’accorso con voi. È evidente che Maran ormai sia nel pallone, incerto, confuso e incapace di gestire la pressione. Ma alcuni di voi hanno, giustamente, evidenziato che questa situazione l’abbiamo vissuta anche negli anni scorsi, con altri allenatori. E allora io porrei l’accento anche sulle qualità agonistiche del gruppo; mi spiego meglio: ho la sensazione che in squadra manchino quegli uomini che facciano spogliatoio, che siano in grado, con il loro carisma e con il loro attaccamento alla maglia, di trascinare gli altri fuori dalle situazioni di difficoltà come questa, dalle quali se ne esce, prima che con il gioco, tirando fuori gli attributi. Abbiamo una squadra che, al primo episodio sfavorevole, salvo rare eccezioni, si sfalda e si lascia trascinare dagli eventi, incapace di reagire. Io certe partite le vedo già segnate guardando le espressioni dei nostri in campo e il linguaggio del corpo e ci leggo spesso insicurezza e rassegnazione. Indipendentemente da come andrà quest’anno io per l’anno prossimo mi porrei anche questo problema e andrei a cercarmi anche qualche giocatore di carisma e carattere che alla causa ci tenga sul serio. Perché gente come Srna, che il carisma lo avrebbe pure, quando arriva qui da noi, lo fa per strappare l’ultimo contratto decente della carriera ma non si strapperà certo i capelli se le cose dovessero andar male.
#76
Io Rastelli lo rimpiango eccome. Mi stava sul cazzo a livello personale, ma ci ha fatto vincere la B e ci ha portato undicesimi il secondo anno. Nel bilancio di questi quattro anni e mezzo di Giulini, Rastelli è l'allenatore migliore.
#77
Eh no, il migliore per rendimento è Festa. Certo solo poche partite ed a stagione compromessa, però 4 vittorie, 1 pareggio (a Torino con la Juve) e 2 sole sconfitte.
#78
Io sinceramente rimpiango i punti e la classifica, non Rastelli. Giocare di merda per giocare di merda, preferisco mettere punti in saccoccia. Comunque, inutile stare a rivangare il passato.

Sapete cosa mi preoccupa? Di solito, a questo punto della crisi, iniziano a uscire sulla stampa cartacea e virtuale le inevitabili voci di corridoio sui contatti tra la dirigenza e papabili nuovi allenatori. Invece quest'anno zero, il nulla assoluto. Forse c'è davvero l'intenzione di non esonerare Maran.
#79
(13-02-2019, 09:41)Stefano 84 Ha scritto: Sapete cosa mi preoccupa? Di solito, a questo punto della crisi, iniziano a uscire sulla stampa cartacea e virtuale le inevitabili voci di corridoio sui contatti tra la dirigenza e papabili nuovi allenatori. Invece quest'anno zero, il nulla assoluto. Forse c'è davvero l'intenzione di non esonerare Maran.

Non sarebbe strano che lo vogliano tenere, visto che hanno fatto il calciomercato per lui e Giulini lo inseguiva da tre anni, ad orgoglio suo. Però quello che, secondo me, mantiene Maran in sella è l'appoggio dei giocatori. Almeno, vista l'esperienza Lopez, io la interpreto così.

(13-02-2019, 08:09)RedBass Ha scritto: Sono fondamentalmente d’accorso con voi. È evidente che Maran ormai sia nel pallone, incerto, confuso e incapace di gestire la pressione. Ma alcuni di voi hanno, giustamente, evidenziato che questa situazione l’abbiamo vissuta anche negli anni scorsi, con altri allenatori. E allora io porrei l’accento anche sulle qualità agonistiche del gruppo; mi spiego meglio: ho la sensazione che in squadra manchino quegli uomini che facciano spogliatoio, che siano in grado, con il loro carisma e con il loro attaccamento alla maglia, di trascinare gli altri fuori dalle situazioni di difficoltà come questa, dalle quali se ne esce, prima che con il gioco, tirando fuori gli attributi. Abbiamo una squadra che, al primo episodio sfavorevole, salvo rare eccezioni, si sfalda e si lascia trascinare dagli eventi, incapace di reagire. Io certe partite le vedo già segnate guardando le espressioni dei nostri in campo e il linguaggio del corpo e ci leggo spesso insicurezza e rassegnazione. Indipendentemente da come andrà quest’anno io per l’anno prossimo mi porrei anche questo problema e andrei a cercarmi anche qualche giocatore di carisma e carattere che alla causa ci tenga sul serio. Perché gente come Srna, che il carisma lo avrebbe pure, quando arriva qui da noi, lo fa per strappare l’ultimo contratto decente della carriera ma non si strapperà certo i capelli se le cose dovessero andar male.

Si, la mancanza di giocatori carismatici può essere parte del problema. Io aggiungerei anche la mancanza di allenatori carismatici. Almeno, non sembrava carismatico Rastelli, né López, né lo sembra Maran. Tutti e tre non davano o fanno l'impressione di riuscire a spronare, incoraggiare e motivare i giocatori. Soprattutto quando siamo sotto.
Cioè sono d'accordo che i giocatori abbiano dei limiti psicologici, e l'allenatore non mi sembra possedere le caratteristiche per aiutare i suoi giocatori ad uscire dal trip.
#80
Persino Panenka si è stancato di dire quanto è scarso.
  


[-]
Tags
maran




Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)

Maran00