Questo Forum fa uso di cookie
Questo forum fa uso di cookie per memorizzare le informazioni di accesso se siete registrati, e la vostra ultima visita se non lo siete. I cookie sono piccoli documenti di testo memorizzati sul vostro computer; i cookie impostati da questo forum possono essere utilizzati solo su questo sito web e non costituiscono un rischio per la sicurezza. I cookie su questo forum tracciano anche gli argomenti specifici che hai letto e quando li hai letti per l'ultima volta. Si prega di confermare se si accettano o rifiutano le impostazioni di questi cookie.

Un cookie verrà memorizzato nel vostro browser indipendentemente dalla scelta per evitare che vi venga posta di nuovo questa domanda. Potrai modificare le impostazioni dei cookie in qualsiasi momento utilizzando il link a piè di pagina.

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Chiedilo a Panenka ©
#1
Idea brevettata da cidrolin

Caro Panenka, 

Puoi spiegarmi, in termini accessibili anche a uno che non è Rinus Michels, cosa vuol dire esattamente mezzala? 

Grazie in anticipo
#2
Ti dirà che la mezzala è un giocatore tecnico e forte fisicamente, che partecipa alla manovra, da non confondere con il regista che dirige ed il medianaccio che pedala: per capirci Oriali è un mediano, De Sisti un regista, Arie Haan una mezzala; lui ti porterà esempi con giocatori moderni che conosce solo lui e con elucubrazioni su tattiche evolute che nemmeno a Coverciano hanno mai visto.
#3
Ahahhah Tuco hai imparato la lezione.
La mezzala nasce col WM dove a centrocampo ci sono due coppie di centrocampisti, i mediani (che stanno davanti alla difesa) e  le mezze ali (che giocano dietro i 3 attaccanti). Il mediano ha un ruolo di copertura e appena riconquistata la palla la deve passare alla mezzala artefice della costruzione della manovra offensiva. Facendo un salto di 40 anni e quindi lasciando perdere le variazioni a questo schema, il calcio totale olandese ha completamente cancellato le sue rigidità. A centrocampo ad esempio i giocatori sono sulla stessa linea ed è quindi difficile capire le differenze nei ruoli. E' tuttora così se si pensa al 4-3-3. Però le caratteristiche in ciascuno di essi rimangono: così avremo un centrocampista con maggiori capacità di costruzione e un altro di interdizione. Però se giocano sulla stessa linea, uno a destra e l'altro a sinistra entrambi prenderanno il nome di mezzala, anche se posseggono caratteristiche diverse, uno di costruzione e l'altro di interdizione appunto. Ma non sempre è così. Nel Barca di Guardiola c'erano Iniesta e Xavi, che possedevano intrinseche caratteristiche di mezzala vecchio stampo. Infatti entrambi erano artefici della costruzione della manovra della squadra. Nell'Ajax di Van Gaal invece Davids non aveva la stessa qualità di costruzione di Seedorf. Però entrambi venivano considerati mezzali. Nell'Italia di Bearzot del 1982 Tardelli non aveva la stessa capacità di costruzione di Antognoni, pur essendo fortissimo. Antognoni era una vera mezzala, Seedorf era una vera mezzala, così Xavi, Iniesta, Modric, Kroos. Mi viene difficile chiamare Nainggolan mezzala, lui addirittura gioca trequartista....(eresia), come pure Neeskens (l'inventore del mediano che attacca), Tardelli, Brian Robson, Davids, Khedira. 
In conclusione il mediano anche se gioca in posizione di mezzala subisce la costruzione della manovra, non vede l'ora di liberarsi del pallone, di inserirsi senza palla e di fare pressing. La mezzala classica invece crea e cuce il gioco, tenta l'uno due con i compagni, cerca il miglior assist possibile senza mai sprecare un'occasione di passaggio smarcante. Può capitare che un giocatore possegga entrambe le caratteristiche, penso ad esempio a Steven Gerrard nel suo momento migliore.
#4
Non hai nominato Barella, forse troppo recente o Marchetti (ma allora Bellini e Quagliozzi cosa erano?). Comunque io non sono Panenka e quindi non ne capisco niente, ma per me Antognoni era più trequartista (o rifinitore come si chiamavano un tempo), come Mancini, Baggio o Zola, Francescoli (il migliore), Marchetti e Greatti, mentre Tardelli, Nenè, Bellini, Quagliozzi erano mezzali. O forse Bellini era più ala che mezzala come Moriero. Casagrande, Bisoli (padre), Furino e credo Davids possedevano caratteristiche intrinseche di mediani. Bisoli figlio mezzala e tra parentesi lo prenderei pure al Cagliari. Nainggolan è un mediano con caratteristiche di mezzala che è diventato un trequartista. Poi c'è Brugnera che da attaccante, è diventato mezzala e infine libero. Ma il libero non esiste più.
Panenka avrei un'altra domanda: che ne pensi di Zenga?
#5
La coppia di mezzeali olandese, Haan e Neeskens è stata l'inizio del calcio moderno, Van Hanegem era il regista basso... Probabilmente il terzetto di centrocampo più forte di sempre a livello di nazionali.
#6
Tuco è la seconda volta che te lo dico. Haan ai mondiali del 74 giocò difensore centrale. Le mezzeali erano Neeskens e Van Hanegem con Jensen mediano davanti alla difesa. Nell'Ajax invece erano Haan e Neskens, mentre Van Hanegem giocava nel Feynoord.

Per Cidrolin, Antognoni aveva la classe per giocare trequartista (pure oggi), però il calcio italiano dell'epoca imponeva alle squadre di allungarsi a dismisura e lui che aveva una bella gamba non disdegnava di prendere il pallone nella sua metà campo. I trequartisti dell'epoca erano degli sfigati (Beccalossi, D'Amico) perchè giocavano da fermo.
#7
(14-03-2020, 19:17)panenka Ha scritto:  Antognoni era una vera mezzala, Seedorf era una vera mezzala, così Xavi, Iniesta, Modric, Kroos. Mi viene difficile chiamare Nainggolan mezzala, lui addirittura gioca trequartista....(eresia), come pure Neeskens (l'inventore del mediano che attacca), Tardelli, Brian Robson, Davids, Khedira. 
cosa?????? ma se hai frantumato i coglioni per anni asserendo che fosse la più forte mezzala in circolazione?

(14-03-2020, 20:02)cidrolin Ha scritto: Non hai nominato Barella, forse troppo recente o Marchetti (ma allora Bellini e Quagliozzi cosa erano?). Comunque io non sono Panenka e quindi non ne capisco niente, ma per me Antognoni era più trequartista (o rifinitore come si chiamavano un tempo), come Mancini, Baggio o Zola, Francescoli (il migliore), Marchetti e Greatti, mentre Tardelli, Nenè, Bellini, Quagliozzi erano mezzali. O forse Bellini era più ala che mezzala come Moriero. Casagrande, Bisoli (padre), Furino e credo Davids possedevano caratteristiche intrinseche di mediani. Bisoli figlio mezzala e tra parentesi lo prenderei pure al Cagliari. Nainggolan è un mediano con caratteristiche di mezzala che è diventato un trequartista. Poi c'è Brugnera che da attaccante, è diventato mezzala e infine libero. Ma il libero non esiste più.
Panenka avrei un'altra domanda: che ne pensi di Zenga?

Antognoni apparteneva (nonostante i vaneggiamenti di Panenka) a quelli che una volta, fino a metà anni 90, venivano chiamati fantasisti, giocatori supertecnici che giocavano dietro le punte, non tornavano mai e innescavano le giocate d'attacco. Segnavano ma non era necessario, per dire Platinì o Maradona vincevano le classifiche cannonieri ma avevano due attaccanti davanti. Questi si dividevano in due categorie, quelli più piccoli e scattanti (tipo Zola o Baggio)  e quelli più statici Con l'avvento del Sacchismo e della zona pura i primi si riciclarono da seconda punta o ali, gli altri o scompaiono quasi del tutto o sono fenomeni tipo Zidane o Rivaldo o, raramente, si trasformano in centrocampisti tipo Pirlo o Mancini.
Altra cosa, io perdono tutto ma definire due scarponi di cui uno (Bisooli) infame da far cagare uno stitico impenitente come ali è da lapidazione. Furino e quella merda erano dei medianacci di rottura e basta. Davids, uno dei centrocampisti più forti mai visti nel periodo in cui si drogava come una rockstar, faceva tutto e perfettamente, lui si grande mezzala e do ragione  a Panenka quando dice che Seedorf ( altro grandissimo) era più tecnico ma non vuol dire che non lo fosse anche Edgar
#8
Bruvura, io non ho mai detto che Bisoli (padre) è un ala. Ho detto che era un medianaccio come Furino e secondo me anche Davids, ma forse su Davids mi potrei sbagliare. Ho detto che Bisoli figlio che gioca nel Brescia è una mezzala e lo comprerei se fossi Giulini.

Però Panenka non ci ha detto cosa pensa di Zenga. Ho come il sospetto che Giulini non lo abbia consultato prima di prenderlo.
#9
(15-03-2020, 11:54)cidrolin Ha scritto: Bruvura, io non ho mai detto che Bisoli (padre) è un ala. Ho detto che era un medianaccio come Furino e secondo me anche Davids, ma forse su Davids mi potrei sbagliare. Ho detto che Bisoli figlio che gioca nel Brescia è una mezzala e lo comprerei se fossi Giulini.

Però Panenka non ci ha detto cosa pensa di Zenga. Ho come il sospetto che Giulini non lo abbia consultato prima di prenderlo.


sai che qui allora ti quoto? avevo capito male, me ne scuso. Bisoli figlio è un giocatorino, bravino ma nulla di che, lo prenderei in ottica di riserva ma se proprio devo fare un investimento dal Brescia prendo Torregrossa che mi fa impazzire dallo scorso anno e soprattutto Sabelli, il terzino che ci manca.
Davids io lo ricordo bene perchè l'ho amato alla follia, dalla prima volta che lo vidi nell'Ajax più forte dai tempi del Divino, fino ai problemi di "congiuntivite" con le nutrie. Era la classica mezzala intesa a tuttotondo, poteva giocare in realtà in ogni zona del centrocampo con un rendimento altissimo perchè aveva tutto : tecnica, velocità, intelligenza tattica, senso del goal ( anche se ne ha segnati pochini) ma soprattutto una garra che a confronto Radja era Capone. E tieni presente che ha giocato in almeno quattro moduli ( 343, 442, 532 e 433) in cui poter venir valutato.
Un'altra mezzala da sturbo era Lampard, giocatore meno ecletico di Gerrard e Davids ma con una capacità realizzativa incredibile
#10
A Pane', lo so a memoria che Haan per l'infortunio di Barry Hulshoff nel 1974 gioco' dietro... Per me, con Haan a mezzala non perdevano con quei pallettari dei tedeschi.
#11
Alla fine a loro la gloria rimarrà per sempre per aver cambiato il calcio, mi dispiace di più per gli ungheresi.
#12
(15-03-2020, 13:55)Tuco Ha scritto: A Pane', lo so a memoria che Haan per l'infortunio di Barry Hulshoff nel 1974 gioco' dietro... Per me, con Haan a mezzala non perdevano con quei pallettari dei tedeschi.

E Hulshoff era più forte di Rjisbergen....
#13
Vabbè, anche Netzer e Heynches lo erano di Bonhof e Holzenbein. I mondiali sono così, li gioca chi è più in forma pensa a Boninsegna già in vacanza.
#14
Ripensavo al colpo di genio di Bearzot nel 1978...dentro Cabrini e Rossi, due esordienti...ed accada quel che accada..cavolo se aveva le palle il "vecio".
#15
(19-03-2020, 16:01)Tuco Ha scritto: Ripensavo al colpo di genio di Bearzot nel 1978...dentro Cabrini e Rossi, due esordienti...ed accada quel che accada..cavolo se aveva le palle il "vecio".

Se solo Zoff si fosse ricordato gli occhiali..ma si riscatto'4 anni dopo
#16
Madonna quel cazzo di tiro di Haan..... Una traiettoria diabolica.. del resto tre giorni prima aveva purgato Mayer quasi uguale....
  


[-]
Tags
a chiedilo panenka ©




Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)

Chiedilo a Panenka ©00